Che cosa vorrebbe cambiare? 

«I test vengono rivisti regolarmente e cambiati perché, ad esempio, alcune formulazioni sono troppo complicate. Ho provato a leggere le domande del test di seconda elementare, in alcuni casi ho dovuto leggerle due volte prima di capire la domanda. Non è ammissibile».

L’intervista completa su La Stampa

Se lo dice lei! Onestà intellettuale o genio della comunicazione? Ricordo che ogni anno spendiamo 14 milioni di euro per sapere che…
Tra qualche mese avremo i risultati. Sono in grado di prevederli già ora: una netta differenza tra nord e sud, Sicilia e Sardegna in fondo alla classifica; in Puglia risultati migliori e al nord punte di eccellenza, ma qualche dato negativo sul Veneto. Buoni i risultati in italiano, peggiori quelli in matematica. Bla, bla, bla. È così da sempre, da quando esistono le prove Invalsi. 

Dal blog di Alex Corlazzoli (insegnante e giornalista) su Il Fatto Quotidiano.

Annunci